Yandex, per le consegne ecco i robot-fattorini

Le macchine della popolare società russa di tecnologie e internet sono in fase di test, ma consegnano già cibo cotto e generi alimentari.

Yandex, la società ICT moscovita che ha il più grande motore di ricerca in Russia, ma che si occupa anche della fornitura di prodotti e servizi relativi a Internet, compresi trasporto, ricerca e informazioni, ha annunciato di aver iniziato l’uso di piccoli robot per la consegna ai clienti di ordini relativi a ristoranti e bar in un business center di Mosca.

Il piccolo robot a sei ruote – soprannominato Yandex Rover – agisce in maniera autonoma e ha iniziato a portare gli ordini per la Yandex Eats, il servizio di food delivery dell’azienda russa. Proprio come un corriere umano, dopo che è stato effettuato un ordine, il robot si dirige verso il ristorante, prende il cibo e lo consegna in un luogo specifico. Gli utenti possono monitorarne il viaggio e quindi “sbloccare” il cibo tramite l’app Yandex Eats.

Il servizio, come accennato prima, per adesso è ad appannaggio dei clienti di uno dei quartieri centrali degli affari di Mosca, ma la società ha ovviamente intenzione di ampliarlo in futuro. Come ha spiegato Dmitry Polishchuk, CEO del gruppo self-driving car di Yandex, l’obiettivo di questa prima fase del progetto industriale è quello di coprire al più presto le principali città della Russia.

I rover possono consegnare pasti al ristorante, generi alimentari e ordini dai negozi online e diventeranno lentamente ma costantemente una parte normale della vita cittadina.

A conferma, oltre che a Mosca, da ieri il sevizio è disponibile anche a Innopolis, un parco di sviluppo hi-tech alla periferia di Kazan, a circa 750 chilometri a est della capitale. Si tratta di uno dei luoghi in cui Yandex ha testato tra l’altro i suoi veicoli a guida autonoma e i servizi di robo-taxi, altra componente di un progetto in vasta scala legato alla guida autonoma, su cui la società punta molto per il prossimo futuro.