Il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ospite della maratona di Skuola.net, ha fatto alcune riflessioni sulla maturità. Durante l’intervista con Daniele Grassucci e Carla Ardizzone ha parlato anche del tanto discusso capolavoro dello studente.

Ed ecco alcuni chiarimenti sul capolavoro alla maturità: “Ci sono state grandi critiche, informatevi. Il capolavoro nasce per evidenziare le predisposizioni degli studenti e per lavorare per potenziarle. Non abbiamo mai detto che doveva essere portato alla maturità come nuova tesina. Qualcuno ci ha marciato e ha sparso questa notizia, da noi sempre smentita”.

Maturità 2024 tracce, Valditara dà uno spoiler

Il ministro ha poi dato un piccolo spoiler sulle tracce della maturità, sulla prima prova scritta d’italiano: “Non posso rivelare le tracce: non saranno difficili, non inquieteranno lo studente medio. Le tracce di domani possono essere considerate interessanti. Non perdete tempo a cercarle su Internet. Sono state scelte a marzo, quindi gli eventi successi dopo non ci saranno”.

FONTE: LA TECNICA DELLA SCUOLA